Genius loci

Dialogare con la terra

Il carattere del Monferrato è forte, determinato, deciso, ma anche schivo e riservato. Dove la natura è ancora dominante sono spesso i luoghi a scegliere le persone. Cosi i vigneti che compongono oggi la tenuta sono risultato di un’esperienza viva, scelti dal dialogo scaturito dal richiamo della terra con lo spirito di un luogo carico di storia e significati. Con il loro costante impegno Giovanni e Emanuela hanno restituito valore a luoghi e terreni ormai abbandonati da tempo: “Abbiamo voluto dare nuova vita a terre incolte, a ruderi abbandonati per salvaguardarne la bellezza – dice Emanuela – La collina sotto il castello di Montemagno, quando l’abbiamo acquistata nel 2015, era un semplice seminativo. Quando aprivo le finestre di casa avrei desiderato vedere una vigna, non solo: ero certa che una volta quella fosse una vigna, per questo ho voluto che tornasse alla sua coltura originaria”.
immagine-vigneti
CASTELLO Località: Montemagno.
‍Estensione: 6 ha circa.
‍Esposizione: sud/sud- ovest.
Terreno: calcareo argilloso.
Età delle vigne: dal 2017.
PREDIOMAGNO
Località: Grana.
Estensione: 4 ha. ‍
Esposizione: sud.
Terreno: calcareo argilloso. ‍
Età delle vigne: 20 anni e 2018 gli impianti nuovi.
MONTEPIRANO
Località: Grana.
Estensione: 4 ha.
Esposizione: sud/ovest.
Terreno: calcareo argilloso.
Età delle vigne: 2018
CAPRETTA Località: Grazzano Badoglio (2 ha) e Grana.
Estensione: 12 ha.
Esposizione: est e sud-ovest.
Terreno: calcareo argilloso.
Età delle vigne: 2018.
vigneto asti prediomagno
L’ULIVETO